Referral marketing: l'importanza del passaparola

Una delle necessità principali di un’azienda è, ovviamente, aumentare in modo importante il numero dei clienti. Per farlo occorre mettere in campo diverse strategie, tra queste anche il Referral Marketing, che fa leva su fiducia e persuasione. Si tratta, quindi, del marketing del passaparola: i prodotti si vendono perché qualcuno ne raccomanda o consiglia l’acquisto, così come un cliente sceglie l’azienda, il brand o il prodotto perché si affida e si fida.

Il termine “Referral Marketing” include tutte quelle attività di promozione messe in atto da un’azienda che prevedono il coinvolgimento di un “Referral”, cioè di un cliente che consiglia ad altre persone di rivolgersi ad essa per la qualità dei suoi prodotti e/o servizi. La mission, per questa branca del marketing, è, quindi, motivare quanto più clienti possibili a raccomandare il marchio e l’azienda, i suoi servizi e prodotti.

Di seguito tre azioni per dare vita ad un’efficace strategia di referral marketing.

1- Prodotto in omaggio
Il primo metodo, il più classico e conosciuto, è attirare i clienti con un omaggio. Alla base di questa scelta non può non esserci un’attenta valutazione: bisogna poter offrire gratuitamente un prodotto in omaggio che ha costi di produzione bassi per l’azienda, ma che comporti un reale valore e vantaggio per il cliente.
Non solo: regalare un prodotto o un servizio significa anche testarlo, per capire che presa ha sul pubblico, effetti e conseguenze sul mercato.

2- Social sharing
Parliamo della strategia che invita gli utenti a condividere sui propri canali social articoli, video, immagini e contenuti su un’azienda o un brand. Si tratta di una forma di passaparola immediato, dalla grande forza mediatica e capace di arrivare a molte persone.

3- Recensioni online
Impossibile non citare, nell’ambito del referral marketing, le recensioni online: negative o positive che siano, si tratta pur sempre di un passaparola in quanto gli utenti, fruitori di un servizio, esprimono il loro parere in merito.

BENEFICI E SVANTAGGI DEL REFERRAL MARKETING

Tra i benefici del referral marketing vi sono:

credibilità e rapidità nelle decisioni d’acquisto: avere clienti reali che, soddisfatti, consigliano l’azienda ad altri consumatori significare lasciare un’impressione autentica, credibile e tangibile del proprio valore. Questo plus porterà i nuovi clienti ad acquistare un prodotto o un servizio in un tempo più breve, senza particolari dubbi o diffidenze.

fatturato in crescita: un numero di clienti fissi in aumento si traduce, ovviamente, in un maggiore fatturato.

Tra gli svantaggi del referral marketing si annoverano invece i seguenti punti:

la necessità di avere una clientela fissa come prerequisito: il referral marketing si basa su una clientela già fidelizzata che esprime le proprie esperienze e consiglia l’azienda a nuovi consumatori. Questo rappresenta un limite per le aziende più giovani, che hanno un numero di clienti ridotto e, probabilmente, non propenso al passaparola.

difficoltà dettate da eventuali critiche: clienti insoddisfatti e pareri negativi sono fisiologici, è letteralmente impossibile piacere a tutti. È probabile che eventuali commenti negativi inceppino il sistema, causando qualche difficoltà.

Hai bisogno di un supporto per far crescere le tue vendite? Contattaci, sapremo consigliarti le giuste strategie di marketing e mettere in pratica tecniche ad hoc per il tuo business.