I nostri approfondimenti

Scopri le ultime notizie dal mondo web, gli aggiornamenti sulle nostre attività e le rubriche digitali curate dal nostro Team

08/08/2022Chiusura per ferie

È tempo di ferie, torniamo subito! 

 

I nostri uffici saranno chiusi per ferie dal 12/08/2022 al 24/08/2022.

In tale periodo i servizi di assistenza e supporto al cliente saranno attivi solo per risolvere richieste inerenti malfunzionamenti ed errori bloccanti di siti, software e applicazioni.

Per la segnalazione di tali casi di emergenza vi preghiamo di inviare una email a supporto@intempra.com indicando in oggetto la parola Urgente e l’anomalia per la quale si richiede assistenza.

 

Buone ferie dal team di Intempra!

Leggi di più

05/08/2022Le tendenze 2022 dell'E-Commerce B2B

In ambito B2B la digitalizzazione è in continuo sviluppo. Con l’emergenza sanitaria le imprese sono giunte alla consapevolezza della necessità di investire nel digitale per assicurare una costante operatività e aumentare la propria competitività, anche se la percentuale delle aziende in Italia, che sta puntando su uno sviluppo digitale in ambito B2B, è ancora bassa. Nel panorama italiano sette imprese su dieci hanno intenzione di investire in questo settore, ma soltanto il 17% ha già investito una quota considerevole del proprio fatturato.
La BigCommerce, piattaforma Open SaaS per marchi B2B e B2C, nel suo “The state of B2B commerce: 2022 Trend Report”, ha presentato le tendenze principali già in moto nel mercato americano dell’e-commerce B2B e in via di sviluppo anche in quello italiano.

  • Investire in un’innovativa piattaforma

La customer experience è un elemento cardine del business e dal quale dipende il successo dell’impresa, per tale ragione è fondamentale offrire la migliore esperienza all’interno dei propri canali. Un’indagine di Wunderman Thompson – agenzia di comunicazione di marketing globale e parte del gruppo WPP – ha rilevato che il 61% degli acquirenti B2B si ritiene insoddisfatto per la scarsa funzionalità che riscontra nei diversi siti dei fornitori. Infatti, numerosi sono gli investimenti delle imprese B2B nelle tecnologie e-commerce come il modello headless che rende indipendente la funzionalità del front- end da quelle delle del back-end dal front-end. È la tecnologia più utilizzata dalle imprese B2B più mature digitalmente e per quelle che possiedono esigenze particolari di personalizzazione, in quanto permette di creare velocemente esperienze customizzate e impiega le API per rendere più rapide e semplici le integrazioni con altre tecnologie.

  • Stimolare i nuovi clienti all’acquisto online

Per quanto strano possa sembrare, non tutti i clienti del mondo B2B sono pronti ad acquistare online, nonostante i numerosi investimenti delle imprese in corso. Infatti, molte sono le aziende che si stanno già adoperando per creare strategie mirate ad incoraggiare i nuovi clienti all’acquisto online e ne consegue che tali imprese dovranno accompagnare la propria base di clienti nel processo di digitalizzazione. Una soluzione per iniziare potrebbe essere quella di trasferire solo una parte dell’inventario online oppure automatizzare parte del processo di quotazione, permettendo così ai team di vendita di concentrarsi sul proprio core business.

  • Impiegare i dati per guidare il processo decisionale

Le imprese B2B stanno utilizzando nei migliori dei modi i propri dati: il 57% utilizza strumenti di business intelligence mentre il 22% si avvale di strumenti web analytics ed infine, il 31% cerca di ricavare dai propri dati più informazioni possibili per prendere decisioni più accurate per la vendita.

  • Offrire aggiornate informazione sui prodotti e sulle consegne

Per garantire una customer experience completa e soddisfacente, è fondamentale fornire quante più informazioni online affidabili e aggiornate. Grazie all’utilizzo di specifici software è possibile gestire il flusso di informazioni sui prodotti, sull’inventario, gli ordini, il sistema di pianificazione delle risorse aziendale e la logistica di terzi.

L’altro campo in cui è indispensabile garantire maggiori informazioni è quello relativo alle spedizioni ed evasioni degli ordini. Dalle indagini del BigCommerce si è evinto che il 22% dei clienti B2B utilizza software di spedizione e adempimento.
In un mondo digitalizzato in cui gli acquisti online si possono ritenere attività quotidiana, gli utenti sono abituati a ricevere informazioni dettagliate di qualità come ad esempio, la data di consegna stimata. Anche nel settore B2B i clienti si aspettano di vedere tali dettagli e la loro ricezione è funzionale non solo per creare un’esperienza di acquisto online simile a quella B2C, ma è importante anche per le aziende e per le previsioni e ricavi, in quanto danno informazioni sulle tempistiche di quando rifornire gli articoli o inviarli ai clienti.

  • Entrare nel social commerce

Il fenomeno del Social Commerce è una vera e propria rivoluzione per il business e le vendite, storicamente dominata dalle aziende B2C, oggi apre le porte al mondo B2B.
Circa il 46% degli acquirenti B2B, secondo Gartner, utilizza i social media per informarsi sulle soluzioni disponibili, il 40% per confrontarle e il 35% per ricevere ulteriori informazioni prima di procedere all'acquisto. Dai dati di BigCommerce risulta, inoltre, che il 38% delle imprese afferma che i social media (come Instagram) rappresentano già un vero e proprio canale di vendita mentre il 38% ritiene che il social commerce sia un fenomeno in forte espansione sul quale puntare.

Appare evidente come il mondo dell’e-commerce B2B stia cambiando, concentrando tutti i suoi sforzi verso un cliente sempre più attento ed esigente. La digitalizzazione non solo migliora e valorizza il rapporto tra azienda B2B e acquirente, ma rappresenta un grande vantaggio per le imprese stesse: è uno strumento in grado di ampliare le relazioni all’interno dell’ecosistema aziendale con l’opportunità di moltiplicare le collaborazioni.

Scopri in che modo possiamo portare online il tuo business e migliorare le tue performances di vendita, contattaci adesso e ti presenteremo tutti i dettagli della nostra soluzione di e-commerce integrata costruita su misura per te.

Leggi di più

04/08/2022Le attività chiave di successo per un Social Media Manager professionista

Il futuro è digitale, anzi in realtà anche il presente. I social network sono ormai diventati i canali essenziali per vendere, promuovere, farsi conoscere e raggiungere il successo. Per questo i Social Media Manager ricoprono un ruolo fondamentale tanto da essere punto di riferimento per qualsiasi attività e per il marketing in generale.
È una questione ormai risaputa: la concorrenza del Social Media Marketing è, infatti, in costante aumento, per tale ragione è fondamentale distinguersi dai competitor grazie a una preparazione in materia completa e approfondita.
È importante anche che gli imprenditori o chi vuole ingaggiare un SMM (Social Media Manager) sappia riconoscere la professionalità e le competenze dello specialista.
E come si riconosce un SMM professionista?
5 sono le attività chiave fondamentali per essere un Social Media Specialist:

  • 1. Social Media Plan: analisi, obiettivi e strategie

Ogni azienda è unica, ha una propria identità e valore che devono essere trasmessi ai potenziali clienti e non attraverso un progetto di comunicazione personalizzato e creato su misura, al fine di raggiungere il successo. Ed è compito del professionista comprendere l’identità aziendale, analizzare lo scenario di riferimento, i relativi punti di forza, di debolezza, le potenzialità del brand e il target per stabilire dei precisi obiettivi e una strategia finale da mettere in atto. Il SMM deve redigere, dunque, il Social Media Plan un vero e proprio piano di comunicazione, indispensabile per gestire tutte le attività social, che rappresenta la sintesi di tutte le attività da intraprendere e degli obiettivi da raggiungere tramite i social media. Una volta analizzato lo scenario e definita la strategia, il professionista, con il consenso del proprio cliente, entra in azione nella fase operativa del Social Media Plan.

  • 2. I fondamentali KPI

Stabilire gli obiettivi senza la definizione dei KPI è come un cielo senza stelle, impossibile!
I KPI (Key Performance Indicators) sono indicatori chiave di successo, ovvero metriche misurabili che permettono di studiare e dimostrare l’efficacia delle attività intraprese, l’andamento delle prestazioni e il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il Social Media Specialist valuta e decide con il proprio cliente gli obiettivi da raggiungere (come ad esempio, aumentare clienti, aumentare la notorietà del brand, incrementare i contatti o le richieste di informazioni) e ne verifica periodicamente lo sviluppo.

  • 3. Editoriale e contenuti pertinenti

Un altro dei compiti del Social Media Manager è quello di rendere i social network una reale risorsa di business per il brand, stabilire obiettivi precisi e misurabili da conseguire tramite contenuti rilevanti, che rappresentano il mezzo e non il fine del suo lavoro.
Uno dei punti cardine dei social è il coinvolgimento dei suoi utenti e per farlo è indispensabile offrire loro contenuti interessanti, pertinenti e dinamici. Un professionista del Social Media Marketing lo sa bene, per questo una delle sue principali mansioni è la creazione di un piano editoriale volto al raggiungimento degli obiettivi di business e in grado, appunto, di coinvolgere la vasta platea di utenti. Raccontare la storia, avvicinarli al brand, intrattenerli con novità e contenuti di valore sono solo alcune delle modalità con cui il Social Specialist crea delle community solide e attive. Il tutto tenendo ben a mente che ogni social possiede le proprie peculiarità, i propri linguaggi e strumenti specifici come l’utilizzo della geolocalizzazione, dei tag e degli hashtag.

  • 4. Preventivo su misura e dettagliato

È fondamentale stilare un preventivo di Social Media Marketing sia per dare valore al proprio operato ma anche per evitare incomprensioni con il proprio cliente. È bene stabilire sin da subito tutte le attività, i materiali, i contenuti e i costi necessari per portare avanti e nel migliore dei modi la strategia precedentemente accordata.

  • 5. Budget media

È importante programmare a monte il budget da investire nelle campagne pubblicitarie (specialmente con Facebook e Instagram). Il professionista è a conoscenza che la Portata Organica (il numero di persone che si raggiungono gratuitamente sui social) si sta progressivamente abbassando e come sia fondamentale investire in Facebook e Instagram Ads con continuità per ottenere risultati tangibili nel breve, medio e lungo periodo. Non basta, dunque, mettere “in evidenza” i post e contare i likes ricevuti per decretare il successo della campagna, il professionista deve saper diversificare con messaggi pubblicitari differenti per far conoscere il brand, suscitare l’interesse dei potenziali clienti e accompagnarli all’acquisto.

Dunque, il Social Media Manager deve impersonificare il brand o l’azienda sui Social Network, con attività mirate e create su misura, che facciano emergere l’unicità e il valore.

Grazie agli anni di esperienza nel campo del digitale, ai continui aggiornamenti e ai successi ottenuti, noi di Intempra.com siamo il partner ideale del Social Media Marketing.
Diversi sono i nostri clienti come diverse sono le loro esigenze, ma il fattore comune è sempre stato il voler raggiungere una grande successo. Abbiamo ascoltato, studiato e creato ogni richiesta, concretizzandola in un progetto di comunicazione digitale con ottimi risultati.
Siamo tecnici professionisti del Digital Marketing sempre al fianco del cliente, accompagnandolo in ogni fase della campagna di comunicazione: analisi di mercato, grafic design, pianificazione e creazione di contenuti, copywriting e reporting, conferendo valore e idee innovative al business dell’azienda.

Leggi di più

15/06/2022Il programma per agenti di commercio e aziende: SAV molto più di un semplice CRM

La Rete Vendita ha un ruolo chiave per le aziende e dalla sua efficacia dipende la penetrazione nel mercato e la capillarità della distribuzione del prodotto o servizio. L’impegno di costruire una Rete di Vendita efficace grava in termini di tempo e risorse sul capo area o sulla direzione vendite, cui tocca il compito di coordinare, comunicare, formare, contribuire a sviluppare le performance dei singoli agenti.Un processo importante e dall’esito non scontato che mira in prima battuta all’ottimizzazione del flusso di lavoro, dei tempi di vendita e alla razionalizzazione della giornata lavorativa dell’agente e della organizzazione e distribuzione delle visite. Un lavoro costante che, se fatto bene, è in grado di far crescere le performance di vendita del singolo agente e incrementare il fatturato.

Nell’iter che conduce alla vendita, conoscere il cliente è un obiettivo ed un dovere fondamentale per qualsiasi venditore: cosa compra, come e quanto. Informazioni importanti che consentono alla rete di vendita di costruire strategia e obiettivi. Quanto costa questo processo all’azienda, considerando il tempo necessario e l’ottimizzazione della visita? La risposta è nota agli addetti ai lavori: non poco.

Oggi un supporto importante all’agente e all’azienda è dato dagli strumenti di business intelligence. Tool informatici in grado di raccogliere e analizzare una grande mole di informazioni aziendali producendo reportistica e analisi in grado di guidare sia l’agente nel suo lavoro quotidiano, che l’impresa fornendo un quadro specifico della situazione della rete vendita e orientando le decisioni strategiche. SAVsav.intempra.com - è il software per agenti di commercio e azienda che risponde a questi bisogni.

Una soluzione online, mobile, compatibile con iOS e Android. Non un semplice CRM, ma un programma gestionale innovativo, un tool completo che offre un sostegno avanzato alle vendite, lato agente e lato azienda, a tutte quelle imprese che posseggono una rete di vendita strutturata.È in grado di dialogare con la maggior parte dei gestionali presenti in commercio e piattaforme e-commerce B2B. Raccoglie, organizza, estrapola in tempo reale dati relativi alle vendite informazioni sui prodotti, sulla distribuzione geografica e temporale, suggerimenti ed elementi chiave per la vendita che consentono alla forza vendita di:

  • pianificare e ottimizzare il giro visite in base ad informazioni complete e aggiornate su ciascun cliente;
  • preparare e gestire efficacemente la visita facilmente grazie agli argomenti e leve di vendita forniti dal tool;
  • anticipare le esigenze del cliente grazie all’analisi predittiva dei suoi bisogni: l’agente entra dal cliente con la proposta di articoli che soddisfano le sue esigenze in quel preciso momento, tenendo conto di cosa e quanto ha acquistato in passato, ma anche della merce in consegna e dei prodotti correlati utili alla sua proposta;
  • raccogliere ordini velocemente avendo a disposizione la situazione completa degli ordini precedenti, lo storico del fatturato/incassi;
  • controllare il mix di prodotto in tempo reale e correggere l’ordine per migliorare l’indice di marginalità;
  • ricevere formazione e assistenza alla trattativa in tempo reale da Capo Area/ufficio vendite tramite messagistica istantanea;
  • avere il polso della situazione del suo parco clienti tramite una dashboard sempre aggiornata con i nuovi clienti e quelli persi, la reddittività di ciascun cliente;
  • conoscere in tempo reali le provvigioni di vendita e lo stato degli obiettivi personali.

Mentre l’Agente è messo in grado di migliorare la sua produttività nel tempo anche se principiante, l’azienda raccoglie innumerevoli vantaggi come:

  • risparmio di tempo, contatti ed email tra agente e ufficio commerciale;
  • gestione del team di vendita agenti/capi area e controllo sull’andamento della forza vendita;
  • supporto per il coordinamento, formazione agenti e comunicazione;
  • controllo di flussi di vendita e pagamenti;
  • impostazione degli obiettivi della forza vendita;
  • impostazione e gestione di listini personalizzati.

Se quindi cerchi una soluzione mobile completa per ottimizzare l'efficacia della tua rete commerciale e aumentare il tuo fatturato richiedi subito una consulenza gratuita. Scrivici a innova@intempra.com oppure compila il form

 

Leggi di più

03/05/2022Conviene vendere su Amazon?

Con 200 milioni di utenti Prime, Amazon è il leader indiscusso del settore e-commerce e, oramai, punto di riferimento per i consumatori.
Grazie al catalogo smisurato di prodotti, è diventato un vero e proprio motore di ricerca per i prodotti commerciali.

Essere presenti su questo Marketplace oggi è una garanzia, ma diverse aziende si chiedono ancora se sia veramente conveniente utilizzarlo per la vendita dei propri prodotti.

Il primo vantaggio per le aziende che si affidano ad Amazon è la visibilità: in pochissimo tempo si possono raggiungere milioni di potenziali clienti e far conoscere il proprio marchio. Grazie alla sua reputazione di e-commerce affidabile, veloce e comodo, è più probabile che un utente cerchi il prodotto direttamente da Amazon senza cercare su altri siti.

Ma non è l’unico plus:

  • Costi di gestione ridotti: tramite al suo efficace sistema logistico FBA, l’azienda dovrà occuparsi soltanto di far arrivare i prodotti ai magazzini Amazon e affidargli la completa gestione.
  • Le probabilità di vendita sono maggiori perché gli utenti spinti dalla curiosità navigano e si lasciano conquistare anche dai consigli del colosso stesso.
  • Feedback e recensioni: attività che svolgono un ruolo cruciale per le vendite e Amazon ne è a conoscenza. L’intramontabile passaparola o una buona recensione favoriscono l’acquisto e aiutano un utente incerto ad affidarsi ad una determinata azienda.
    Inoltre, attraverso l’algoritmo che legge le recensioni positive, è possibile conquistare le prime posizioni di ricerca per il proprio prodotto.

A CHI NON CONVIENE VENDERE SU AMAZON

Vendere su Amazon è una scelta importante per il proprio business che deve tener conto di diversi fattori:

  • Altissima concorrenza: negli ultimi anni i competitors sono aumentati a livello esponenziale. È fondamentale quindi, compiere un’approfondita analisi della concorrenza per riuscire a diversificarsi;
  • Scheda prodotto: puntare sulla descrizione del prodotto è di grande utilità per differenziare il brand e i prodotti dai competitors, anche attraverso l’utilizzo di foto professionali, testi accattivanti e ottimizzati con parole chiave.

Amazon, dunque, è il trampolino di lancio ideale che consente di raggiungere un ampio pubblico e di aumentare in maniera sostanziale il fatturato dell’azienda. È fondamentale, però, studiare il mercato di riferimento e mettere in atto una precisa strategia di lancio del prodotto, di pricing e di posizionamento.


Vuoi crescere su Amazon o hai bisogno di un partner strategico al tuo fianco? Supportiamo il tuo progetto con un consulente Amazon dedicato, con competenze specifiche a sostegno delle attività sul Marketplace. Contattaci ora all’indirizzo amazon@intempra.com.

Leggi di più

02/05/2022Metaverso, il nuovo mondo: opportunità di business e advertising

Dopo la svolta del web dinamico, nel 2004, è ufficialmente in arrivo il web 3.0 che completa la totale realizzazione della natura collaborativa e decentralizzata di Internet, grazie alla tecnologia della blockchain.

La blockchain viene definita come un registro virtuale acefalo e decentralizzato, in cui gli utenti possono aggiungere o leggere i dati, ma non modificarli o eliminarli. Ciò comporta che nel web 3.0 non ci saranno più database amministrati privatamente, ma tutti i dati saranno standardizzati semanticamente e accessibili a tutti.

All’interno di questa nuova modalità di connessione nasce il Metaverso, realtà digitale in cui gli utenti, rappresentati da un avatar in 3 dimensioni, hanno la possibilità di interagire tra loro simultaneamente e vivere esperienze simili a quelle del mondo reale.
Un vero e proprio mondo virtuale il cui accesso avviene anche tramite appositi visori o occhiali per “vivere” esperienze di vario genere: dalla partecipazione alle riunioni ai palchi di un concerto.

OPPORTUNITA’ DI BUSINESS PER LE AZIENDE

Il Metaverso offre diverse opportunità di business. Da un lato, consentirà (in parte già lo consente) alle aziende di sperimentare nuove modalità del lavoro da remoto, offrendo un’esperienza molto più immersiva e ricreando virtualmente l’ambiente dell’ufficio, attraverso l’utilizzo di visori 3D e apparecchi audio di alto livello. Dall’altro le compagnie stesse potranno guadagnare vendendo i propri prodotti (fisici e virtuali) e servizi proprio all’interno del Metaverso.

Il campo di applicazione del metaverso si estende anche nel mondo e-commerce di prodotti e abbigliamento per fornire ai clienti una migliore esperienza d’acquisto prima ancora dell’acquisto stesso.
Diversi brand, infatti, durante la pandemia hanno iniziato ad investire nel “fashion tech” per dare vita a diversi eventi come sfilate con passerelle in 3D o spazi 3D per presentare nuovi prodotti.

Nell’ambito della consumer experience, il metaverso potrebbe diventare un vero e proprio nuovo ed innovativo metodo di connessione e gestione del cliente.
Sarà possibile creare negozi online che consentiranno di provare i prodotti, lanciare una nuova campagna, organizzare un evento esclusivo o realizzare un virtual tour store e tanto altro.

NUOVO MODO DI FARE ADVERTISING

Il metaverso può essere, quindi, inteso come il potenziale sviluppo dei social network nel web 3.0.
Cambierà anche l’approccio nell’ambito della pubblicità: nel metaverso coloro che forniranno i servizi agli inserzionisti avranno il controllo esclusivo di prodotti tecnologici largamente adottati.

Attualmente l’attenzione è rivolta ai produttori di visori VR, su provider d’identità blockchain e su aziende che metteranno a disposizione un’infrastruttura sul cloud per rendere accessibile lo sviluppo di mondi nel metavarso.

Dunque, si tratta di una vera e propria innovazione che amplia l’eventuale platea di destinatari dei messaggi e dei contatti commerciali per i prodotti esistenti, che provocherà una redistribuzione delle vendite e degli investimenti pubblicitari attuali, determinando un aumento delle vendite e dei budget pubblicitari.

Leggi di più

27/04/2022La rivoluzione del Social Commerce

Il fenomeno del social commerce si sta diffondendo sempre di più.
Complice la pandemia, gli acquisti online sono diventati ormai quotidiana abitudine degli utenti worldwide.

Il Social Commerce è l’attività di vendita di un prodotto o servizio direttamente all’interno dei Social Media, senza reindirizzamento ad un sito internet esterno o ad un’altra piattaforma e-commerce, perfettamente integrata con l’esperienza dell’utente sul social stesso. Infatti, su Facebook l’utente ha la possibilità di sfogliare e confrontare i prodotti e con un semplice click può aprire una pagina di prodotto direttamente dal post e acquistare immediatamente il prodotto in questione.

Una vera e propria rivoluzione nel mondo delle vendite che, oggi, ha svariate possibilità per promuovere e vendere prodotti online attraverso diversi strumenti e funzionalità a seconda del social media utilizzato.
Il presupposto, dunque, è semplice: il conversion rate è implementato dalla fluidità che garantisce all’utente un percorso comodo, veloce e senza interruzioni.
I colossi che attualmente dominano il Social Commerce sono senza dubbio Facebook, Instagram, Pinterest e Tiktok.

FACEBOOK SOCIAL COMMERCE

La piattaforma ha raddoppiato il social commerce nel 2021 attraverso gli Shop. Le imprese possono realizzare interi negozi in app e mantenere vive le interazioni con i propri consumatori attraverso messenger, sia prima che dopo l’acquisto. All’interno di Facebook Shop è possibile anche gestire gli ordini e pubblicare inserzioni per promuovere i prodotti.

INSTAGRAM SOCIAL COMMERCE

L’account Instagram Business consente di taggare prodotti su immagini e video, inserire le caratteristiche e mostrare il prezzo. I prodotti in vendita su Instagram nelle pagine aziendali sono indicati dal simbolo della shopping bag che compare in basso a sinistra del post. Nel momento in cui l’utente clicca sul tag o adesivo, viene reindirizzato alla scheda tecnica, in cui vi è il prezzo e il link per concludere l’acquisto.

VENDERE SU PINTEREST

Pinterest è un social diverso dagli altri perché non mira a creare community ma è una piattaforma di condivisione di contenuti, scouting di idee, immagini e prodotti che con l’avvento del social commerce è diventato strumento di ricerca e ispirazione in termini di shopping.
Anche su Pinterest, come su Instagram Shopping, è possibile taggare i prodotti ai post, che su questa piattaforma vengono definiti “pin”, per farsi visualizzare dagli utenti.

TIK TOK SOCIAL COMMERCE

Il Social Tik Tok consente di creare degli Shoppable Ads, filmati che forniscono l’accesso diretto ai negozi online degli esercenti di Shopify, conferendo agli utenti la possibilità di effettuare acquisti senza mai abbandonare dall’app. I brand, così, possono realizzare e gestire le proprie campagne promozionali su Tik Tok direttamente dalla dashboard di Shopify.

Oltre ai suoi nativi strumenti intuitivi, Tik Tok mette a disposizione altre funzionalità:

  • Pixel “1-click”: i venditori di Shopify possono monitorare le conversioni collegando il proprio TikTok Pixel semplicemente con un click;
  • One-Stop-Shop: consente di creare campagne TikTok in un unico posto;
  • Advance Matching: aiuta a collegare meglio gli annunci su TikTok alle conversioni dei negozi online;
  • Credito pubblicitario gratuito: riservato ai merchant che investono sulla piattaforma per la prima volta.

Social Media ed E-commerce, dunque, sono due facce della stessa medaglia che migliorano e beneficiano da una parte l’esperienza di shopping dell’utente e dall’altro l’operato delle aziende.
Non di minore importanza, è il rinforzo e la valorizzazione del rapporto one-to-one con l’utente, che attraverso una customer experience personalizzata ed efficace diventa sempre più fedele al brand.

 

Leggi di più

27/04/2022Vela e Innovazione: il contributo di Intempra.com per il Campionato Invernale Vela d'Altura Città di Bari

Raccontare un campionato velico, rendere lo sport della vela ancora più appassionante, coinvolgere sportivi, interessati e curiosi. È stata questa la mission che ha guidato Intempra.com in questi mesi nel lavoro di promozione del Campionato Invernale Vela d’altura città di Bari.

Il team di Social Media Marketing e Grafica ha portato avanti un costante lavoro di aggiornamento del sito web, delle piattaforme social, di rapporti con la stampa per illustrare, attraverso gli strumenti digitali, tutte le novità della gara e dare spazio ai velisti, veri protagonisti di questa edizione.

Dare visibilità al Campionato e allo sport pulito, fatto di divertimento e sana competizione agonistica, innovando questo campo: questo il modus operandi di Intempra.com, che ha scelto di digitalizzare la comunicazione della Gara, mostrando come ad oggi coinvolgimento e partecipazione passino necessariamente attraverso un attento lavoro di digital marketing.
Non solo: la stessa gestione delle iscrizioni alla gara è stata gestita digitalmente, con l’ausilio del portale, e tutti i processi del Campionato sono stati innovati.

Sperando che la gara vi sia piaciuta, vi aspettiamo alla prossima edizione! Buon vento a tutti!

Contattaci per saperne di più

 

 

 

Leggi di più

08/04/2022Account bloccato su Amazon: il supporto di Intempra.com per vendere senza intoppi

Vendere su Amazon è un’azione commerciale proficua: con una strategia mirata, a seguito di un’analisi della concorrenza e del mercato, è possibile aumentare e raggiungere grandi numeri di fatturato. Con una giusta collocazione dei prodotti e l’individuazione del target, si possono raggiungere risultati importanti, con un raggio d’azione su una platea vastissima.

Se dal lato vendite il marketplace è di semplice fruizione, va però considerato che può risultare difficile seguire le dinamiche legate alla creazione e, soprattutto, alla gestione di un canale Amazon. Non è raro incorrere in problematiche che portano ad un blocco dell’account.

È quanto successo a PlanetOttica, realtà di eccellenza in ambito oculistico, che non ha potuto utilizzare il suo store su Amazon per due anni a causa di un blocco dell’account per mancanza degli obiettivi di performance delle politiche di vendita Amazon. 

PlanetOttica si è quindi rivolta ad Intempra.com per una consulenza e, grazie al supporto dei nostri esperti Amazon, l’account è stato sbloccato nel giro di pochi giorni, permettendo nuovamente al cliente di riprendere con le vendite e ritornare ad avere una presenza stabile sul mercato online.

Appare, quindi, evidente l’importanza di una figura di riferimento che non solo si occupi dell’eventuale creazione dello store Amazon, ma che soprattutto sappia costruire un modello di gestione dell’account conforme alle politiche e indicazioni di Amazon. Avere al proprio fianco un consulente esperto Intempra.com garantisce al brand di lavorare serenamente e utilizzare il canale Amazon senza intoppi e con successo.

Vuoi crescere su Amazon o hai bisogno di un partner strategico al tuo fianco? Supportiamo il tuo progetto con un consulente Amazon dedicato, con competenze specifiche a sostegno delle attività sul Marketplace. Contattaci ora all’indirizzo amazon@intempra.com.

 

Leggi di più

25/02/2022Amazon Vendor e Amazon Seller: caratteristiche e differenze

Vendere su Amazon è una grandissima opportunità, capace di dare a brand e aziende incrementi esponenziali in termini di fatturato. Per mettere in atto una strategia efficace vanno considerati diversi aspetti come la relazione commerciale che si vuole instaurare con Amazon.

Esistono due profili di venditori: Amazon Seller e Amazon Vendor.

Per Amazon Seller si intende il brand, distributore o partner che vende i propri prodotti agli utenti finali, la cui modalità di vendita è anche nota come Amazon Marketplace.
Per diventare un Amazon Vendor, invece, è necessario ricevere da Amazon stesso l’invito. In questo caso un brand o produttore vende all’ingrosso direttamente ad Amazon i propri prodotti, che a sua volta li rivende ai clienti finali.

Con la vendita tramite Vender Central, i prodotti risulteranno come “venduto e spedito da Amazon”. Invece, come Seller Central si assume il ruolo di venditore indipendente da Amazon.
La differenza sostanziale tra questi due profili è nel controllo sul pricing, sull’inventario dei prodotti e sulla propria brand identity.

Le principali differenze tra Amazon Seller e Amazon Vendor

Alla luce della tipologia di relazione commerciale e di vendita cambiano anche altri aspetti di business, con differenti opzioni, opportunità, vantaggi o punti a sfavore.

Come Vendor è possibile negoziare i termini all’ingrosso con Amazon ma non il prezzo finale di vendita né la quantità di merce da acquistare. Amazon può modificare i prezzi di vendita in qualsiasi momento in base ai dati raccolti.

L' Amazon Seller può gestire in autonomia logistica, spedizioni, ordini e resi. A disposizione dei Seller vi sono:

  • Analytics: Seller Central fornisce, gratuitamente, dati e anali su clienti e vendite utili a finalizzare le strategie di business;
  • Il totale controllo della messaggistica e verifiche dei prodotti: come brand regolarmente iscritto al registro Amazon, si possono effettuare verifiche nei confronti degli altri venditori;
  • La possibilità di controllare il prezzo di vendita finale, eliminando eventuali discrepanze con gli altri store o negozi fisici;
  • Enchaned Brand content: i seller possono creare gratuitamente contenuti aggiuntivi per la scheda prodotto, seppure più semplici e meno attrattivi dei “contenuti A+” dei Vendor.
  • Minore possibilità di rischio sul cash-flow: il Seller può decidere se trasferire giornalmente oppure ricevere i pagamenti entro 2-4 settimane dalla vendita. Mentre Vendor, vendendo all’ingrosso ad Amazon, riceve il pagamento di ogni ordine in un periodo compreso tra 60 e 90 giorni.

Essere un Vendor, invece, si traduce in:

  • Maggiore fiducia dei clienti che riconoscono i prodotti come più sicuri, in quanto garantiti da Amazon;
  • Ampie opportunità di advertising: Amazon Marketing service offre ai brand Vendor strumenti e opzioni avanzate per la pubblicità dei prodotti in store;
  • Contenuti A+ e strumenti di marketing potenziati: sul piano del marketing, il vendor ha delle funzionalità avanzate come l’inserimento di informazioni aggiuntive e attrattive, come ad esempio, l’aggiunta di video nelle schede prodotto o store per il brand. Queste opportunità sono, invece, negate ai Seller che vedono pagine di prodotto più semplici e ridotte.

Quando si ha l’opportunità di scegliere se essere un Vendor o Seller bisogna svolgere un’analisi del proprio brand, dei punti di forza dei prodotti e delle risorse valutando vantaggi e svantaggi delle modalità di vendita su Amazon a seconda del profilo.

Se hai necessità di un supporto per sfruttare tutte le potenzialità del marketplace, scrivici all’indirizzo mail: amazon@intempra.com. Sapremo guidarti, passo dopo passo, nella gestione e ottimizzazione del tuo store su Amazon!

Leggi di più

01/02/2022Social Media Trend 2022: tutte le novità

Anno nuovo, nuovi trend.
Il mondo social non si ferma più, è in continua evoluzione e porta tante novità.
Per questo l’analisi e l’aggiornamento continuo sulle nuove tendenze dei social media sono funzionali per la gestione dei piani di marketing e per la comunicazione aziendale.
Tale progresso permette, ai marketer, di pianificare strategie e adatte ad ogni tipo di consumatore.
Ecco le principali tendenze 2022 dei social media:

La prima tendenza riguarda la conversational intelligence, che consiste nell’attività di monitoraggio delle conversazioni degli utenti. La fruibilità dei social è cambiata da attiva a passiva, gli utenti ormai interagiscono sempre meno con i contenuti proposti. Per tale ragione, l’intelligenza artificiale entra in campo leggendo ed interpretando i dati e le informazioni emerse dalle conversazioni degli utenti online.
Grazie alla Conversational Intelligence, le aziende, in tempo reale, conoscono il sentiment degli utenti online e le loro opinioni, riuscendo così a creare esperienze personalizzate su larga scala.

TikTok, il social che è riuscito a conquistare e appassionare utenti di ogni età.
Questa piattaforma offre la possibilità di creare, scoprire e guardare video di intrattenimento, in uno spazio in cui la libertà di diversità è la prima regola. TikTok è una vera e propria community sempre più attiva e numerosa, in cui gli utenti si sentono al sicuro e accettati. Ha creato un mondo in cui tutti possono essere qualcuno, qualcuno che da voce a pensieri mai espressi, qualcuno che non ha mai avuto il coraggio di ballare in pubblico o che vuole soltanto divertire e strappare un sorriso.
Chi non amerebbe un mondo simile?
Difficile ignorare questo suo successo dato che questo canale può essere utilizzato sia per pubblicizzare i prodotti, che per fare pubblicità a pagamento e, pertanto, può essere inserito nel piano di investimento delle campagne pubblicitarie.


Non è un mistero che ormai i social network siano diventati anche dei canali di vendita più o meno diretta. Da quest’anno, però, il Social Commerce si affermerà fino ad essere una consuetudine, tanto da poter considerare i social veri e propri “centri commerciali virtuali”, in cui, con due semplici click, acquistare qualsiasi cosa. La peculiarità di questa innovazione è l’ottimizzazione dei tempi di acquisto e della comodità per l’utente, in quanto sarà possibile acquistare il prodotto direttamente all’interno della piattaforma in uso.
Infatti, si diffonderanno sempre di più le vendite di prodotti durante le dirette social su Instagram e Facebook, che, dai dati stimati, porteranno numerosi acquisti da parte dei consumatori.

L’ultima tendenza 2022 è il Content Marketing. La pandemia ha cambiato molti aspetti delle nostre vite, tra cui il modo di fruizione dei contenuti. L’obbligo di restare a casa non ha impreziosito le relazioni sociali, bensì quelle virtuali: le vetrine dei negozi sono state sostituite dai post, i concerti dagli stadi si sono spostati sui social media e tutte le interazioni tra utenti avvenivano attraverso uno schermo.
Dunque, i social sono ormai parte integrante della vita di ogni singolo utente, bombardato da contenuti e stimoli sempre meno accattivanti. Per questo è importante puntare sulla qualità del Content Marketing, in modo da catturare l’attenzione, incuriosire, includere e appassionare l’utente che ne usufruisce.

Hai bisogno di un supporto per far crescere la tua attività sui social e raggiungere nuovi clienti? Contattaci ora e definiremo insieme la giusta strategia per la tua azienda/professione.

Leggi di più

01/02/2022Il nuovo Portale Fiscoeasy

Intempra è partner tecnologico di Fiscoeasy – il tuo commercialista online.
Fiscoeasy è un innovativo sistema di contabilità online dedicato ai professionisti ed alle piccole imprese. Il portale è integrato con lo studio di commercialisti ed esperti contabili che è il fulcro dell’infrastruttura tecnologica. Caratteristica principale di Fiscoeasy.it è assicurare ai suoi utenti la gestione veloce e completamente online di contabilità e attività fiscali come l’apertura di una partita IVA, l’elaborazione dei dati relativi alla contabilità dei clienti e di fatture attive e passive, la dichiarazione dei redditi, usufruire di consulenza del lavoro, e molto altro il tutto sempre assistiti da un eccellente servizio di consulenza e supporto online.

Fiscoeasy si basa su due diverse piattaforme web tutte “powered by Intempra”:
Fiscoeasy.it, il portale dedicato alla presentazione e dei servizi di contabilità al loro rinnovo. Consente ad ogni tipologia di cliente di scegliere ed acquistare il servizio più adatto alle proprie esigenze, con pochi ed efficaci click.
Area.fiscoeasy.it, dedicata e accessibile esclusivamente ai clienti che hanno acquistato i servizi online, è una piattaforma di contabilità in cloud, che consente ai professionisti di

  •  gestire il portafoglio clienti,
  •  gestire qualsiasi tipo di regime fiscale (normale, forfettario, semplificato, dei minimi, etc.)
  •  emettere fatture e documenti contabili attivi
  •  caricare i propri documenti passivi
  •  richiedere e gestire gli adempimenti contabili (F24/Intra/buste paga/Ravvedimenti operosi/etc.)
  •  richiedere e compilare le proprie dichiarazioni dei redditi
  •  tenere sotto controllo il proprio reddito in tempo reale

Fiscoeasy offre ai professionisti la comodità di effettuare tutte le attività completamente online con il supporto e l’assistenza di un consulente a loro dedicato.
Oggi Fiscoeasy, giunto alla sua terza release si rinnova con importanti novità.
Tra gli aggiornamenti tecnici della nuova piattaforma Fiscoeasy 3.0, vi è un’interfaccia web responsive innovativa che individua e propone alla tipologia di cliente (professionista, privato, psicologo, associazione, commerciante, etc.) la selezione dei servizi più indicati per la categoria. Sul piano tecnologico della sicurezza, l’area riservata è dotata di accesso con OTP (autenticazione a due fattori), è compatibile con SPID, e offre la massima sicurezza nella gestione e protezione dei dati dei loro clienti.
Particolare attenzione meritano i tools che agevolano il professionista, come il simulatore delle imposte da versare e nuove features per Psicologi, Medici e operatori sanitari che, tramite il software di fatturazione online, possono usufruire dell’invio automatico delle fatture al Sistema Tessera Sanitaria.
Fiscoeasy 3.0 è un valido strumento tecnologico, un vero e proprio alleato per i professionisti, atto a supportare la loro attività, facilitare le operazioni e rendere facile e fruibile la gestione, conservazione e consultazione di tutta la documentazione, sia della realtà aziendale che dei clienti.

Leggi di più

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 Succ
Cookies Settings